Send Class 12 to University!

Help class 12 get the future they deserve!

La classe 12 di Nhoma, Guina-Bissau, concluderà gli studi quest’anno.

Devono affrontare grandi difficoltà, per andare all’università. In molto casi l’istruzione di questi ragazzi giunge a un vicolo cieco e rimangono con poche o nessuna prospettiva futura. In pochi anni pochi, con il nostro aiuto, possiamo fare la differenza per la loro comunità, le condizioni di vita e il loro paese.

Dando loro un’istruzione universitaria e il diritto al lavoro, avranno accesso agli strumenti necessari per superare la povertà estrema.

0
Raccolti da gennaio 2024 ad oggi
0
Consegnati nel 2023

DONA ANCHE TU! ❤️

DONA SU SATISPAY

 

OPPURE

IBAN:
IT66H0306930940100000007232

BENEFICIARIO:
Rachel Brooks

CAUSALE:
Help class 12 get the future theey deserve!


Situazione attuale:

I 30 studenti della classe 12 della scuola Saint Bernardino di Nhoma, in Guinea Bissau, stanno affrontando una sfida incredibilmente difficile. Nonostante il loro forte desiderio di proseguire gli studi fino all’università, sono frenati da una grave mancanza di sostegno finanziario. Senza questa assistenza cruciale, questi studenti prevedono difficoltà insormontabili nel proseguire gli studi dopo la fine della scuola superiore. Se non sono in grado di superare questi ostacoli, la loro istruzione si concluderà con un nulla di fatto, lasciando loro poche o nessuna prospettiva futura al loro ritorno al villaggio. Questo vale soprattutto per le studentesse, che devono affrontare ulteriori ostacoli per inseguire i loro sogni.

Lo stato attuale della Guinea Bissau:

Lo stato disastroso dell’economia si riflette nel PIL pro capite, che è tra i più bassi al mondo, e nell’indice di sviluppo umano. Con oltre due terzi della popolazione che vive al di sotto della soglia di povertà, il Paese sta lottando per mantenere la testa fuori dall’acqua. L’economia dipende in larga misura dall’agricoltura, con pesce, anacardi e noci macinate come esportazioni principali. Purtroppo, un prolungato periodo di instabilità politica non ha fatto altro che esacerbare la già precaria situazione economica, portando al deterioramento delle condizioni sociali e a gravi squilibri macroeconomici.

Istruzione in Guinea Bissau:

Il livello di istruzione in Guinea Bissau è tristemente basso. Nel 1998, solo il 53,5% dei bambini era iscritto alla scuola primaria, con un significativo divario di genere a favore dei maschi, che avevano un rapporto di iscrizione più alto, pari al 67,7%, rispetto alle femmine, che erano indietro solo del 40%. Nel 2011, il tasso di alfabetizzazione era stimato ad appena il 55,3%, lasciando la stragrande maggioranza della popolazione senza le competenze di base di lettura e scrittura. La situazione non è molto migliore a livello secondario, dove nel 2006 solo il 34,16% degli studenti era iscritto. Sfortunatamente, i dati sulle iscrizioni all’università non erano prontamente disponibili, ma è lecito supporre che siano altrettanto bassi.

Mortalità materna:

La Guinea Bissau ha uno dei tassi di mortalità per parto più alti al mondo, con l’ultimo valore del 2017 che è di ben 667 morti ogni 100.000 nascite. Questo dato è in netto contrasto con quello del Regno Unito, dove l’ultimo valore del 2017 è di soli 10 decessi ogni 100.000 nascite, evidenziando l’urgente necessità di migliorare l’assistenza sanitaria materna in Guinea Bissau.

Le nostre speranze per la classe 12:

Ho concluso che con il vostro aiuto saremo in grado di contribuire all’avanzamento dell’istruzione di questi studenti. Credo fermamente che “forse non possiamo aiutare tutti, ma tutti possono aiutare qualcuno”. Per questo motivo, mi impegno a offrire a questi giovani adulti un’istruzione e una conoscenza costanti, che permettano loro di espandere i propri orizzonti e di acquisire strumenti che li aiutino a cambiare la loro situazione attuale. Il mio obiettivo è gemellare le classi dall’Italia, mettere in contatto i futuri donatori con la missione della scuola e sponsorizzare l’istruzione universitaria di questi studenti coprendo le loro tasse annuali per 3-5 anni. Il successo di questi studenti all’università dipende fortemente dalla loro capacità di concentrarsi sugli studi, ma la maggior parte di loro deve lavorare per mantenere le proprie famiglie e fatica a pagare i beni di prima necessità come i trasporti e il cibo. Inoltre, ricevono un solo pasto al giorno e devono percorrere 5-7 chilometri a piedi per andare a scuola. Spero che riusciremo a raccogliere un sostegno sufficiente per aiutarli a superare queste sfide, offrendo loro le maggiori opportunità di successo.

Mi chiamo Diolinda Djata.

Ho 20 anni e frequento la classe 12 della SBS High School di Nhoma, in Guinea Bissau, Africa occidentale. Quest’anno sarà il mio ultimo anno di scuola superiore. Sto affrontando molte difficoltà per pagare le tasse scolastiche, il materiale scolastico e i trasporti. Mio padre mi pagava la scuola ma, da quando è morto, non ho più nessuno che mi aiuti. Voglio andare all’università perché voglio diventare avvocato, per aiutare me e mia madre e per difendere gli altri. Senza un sostegno, non credo che avrò la possibilità di andare all’università. E ho paura. Non voglio sposarmi ora, proprio per la mia situazione attuale. Grazie.

Mi chiamo Paulo. A. Vieria.

Ho 19 anni e frequento la classe 12. Sto studiando alla SBS di Nhoma, in Guinea Bissau, Africa occidentale. Sto cercando una sponsorizzazione per l’università. Quest’anno sarà il mio ultimo anno di scuola superiore. Voglio diventare insegnante. Ma ho bisogno di aiuto perché mio padre è malato dal 2003. Devo fare il possibile per pagare le tasse scolastiche, il materiale scolastico e il trasporto a scuola. La distanza è di 5 km per arrivare a scuola. E ora devo andare all’università per prepararmi alle sfide future. Aiutate la mia mamma e la mia comunità. Grazie.

Mi chiamo Segunda Dom-na.

Ho 24 anni e frequento la classe 12. Sono una studentessa della scuola superiore SBS di Nhoma, in Guinea Bissau, Africa occidentale. Sono alla ricerca di una sponsorizzazione perché senza sostegno non potrò andare all’università. Cammino per 14 km da casa mia a scuola. Quest’anno sarà il mio ultimo anno di scuola superiore. Ho quindi bisogno di andare all’università perché voglio diventare insegnante. Non andare all’università significa che devo sposarmi, cosa che non è nei miei piani o nelle mie intenzioni. Voglio avere un titolo di studio superiore per essere ben preparata alle sfide future. Ma senza aiuto non potrò realizzare i miei sogni. Grazie per l’attenzione.

La richiesta di Juliana di ottenere un aiuto per l’università.
Deve aver camminato per chilometri per trovare un computer e una stampante.
Di sicuro non ce n’erano nel villaggio. Mi chiamano Windjaba.

Cosa abbiamo fatto finora:

Il nostro centro ha donato oggetti essenziali come un computer, un proiettore e libri di inglese da studiare, fondamentali per le future prospettive di lavoro. L’inglese e il francese sono lingue essenziali per la maggior parte delle professioni nel Paese, ma molte persone faticano a impararle. Gli studenti e l’insegnante (il signor Bubaca) e il direttore della missione e della scuola (Fra Domingos) hanno tutti espresso il forte bisogno di un’istruzione in inglese. Inoltre, la mia amica Elena, Michele e io abbiamo sponsorizzato due studenti di 24 e 26 anni e pagato l’iscrizione di una bambina di 8 anni di nome Delanda. Il mio centro ha sponsorizzato i nostri costi di viaggio e le spese di produzione del video.

Gli studenti della classe 12 non possono fare a meno di loro stessi. Devono affrontare molte sfide, tra cui la salute, le difficoltà finanziarie e la mancanza di cibo, che rendono difficile concentrarsi sugli studi.

Vi preghiamo di aiutarli a raggiungere l’università e di fornire loro gli strumenti per aiutarsi.

Grazie! Rachel

DONA ANCHE TU! ❤️